Torna all'elenco degli argomenti patente CQC-trasporto-merci

Quiz patente CQC-trasporto-merci per Argomento - tutte le risposte corrette:
Modulo 3

Con Il motore, in regime di "fuori giri", si determina un consumo eccessivo di carburante
Il cambio di velocità consente di aumentare lo sforzo di trazione alle alte velocità
Il cambio di velocità consente di equilibrare sforzo di trazione e resistenza totale all'avanzamento
Il cambio di velocità serve a modificare il rapporto di trasmissione tra motore e ruote motrici
Il campo di stabilità del motore è l'intervallo tra il numero di giri corrispondente alla coppia massima e il numero di giri in corrispondenza della potenza massima
Il campo di stabilità del motore è l'intervallo tra il numero di giri della coppia massima e della potenza minima
Il campo di stabilità del motore è la zona nella quale il conducente è obbligato ad intervenire sul cambio di velocità
Il campo di stabilità del motore è la zona nella quale il motore è più elastico
Il campo di stabilità del motore è la zona nella quale il motore non consuma carburante
Il campo di stabilità del motore è legato all'andamento delle curve di coppia e di potenza
Il campo di stabilità del motore è più ampio se il consumo specifico del motore è basso
Il campo di stabilità del motore, se ampio, determina maggiore "elasticità del motore"
Il sovraccarico del veicolo comporta un aumento delle emissioni inquinanti
In discesa l'uso di una marcia bassa (ridotta) aumenta gli spazi di frenatura
In discesa l'uso di una marcia bassa (ridotta) consente di sfruttare l'effetto frenante del motore
In discesa l'uso di una marcia bassa (ridotta) consente di stabilizzare la velocità del veicolo
In discesa l'uso di una marcia bassa (ridotta) fa aumentare il consumo delle pastiglie dei freni
In discesa, l'uso di una marcia bassa consente di sfruttare l'effetto frenante del motore
In generale, il conducente deve scegliere la marcia più alta possibile per la velocità alla quale ha deciso di viaggiare
In generale, il conducente deve scegliere la marcia tale che mantenga il motore intorno al regime di minor consumo specifico
In un motore endotermico, l'andamento della curva di coppia all'aumentare del numero di giri, è dapprima crescente, raggiunge un valore massimo e poi decresce
In un motore endotermico, l'andamento della curva di coppia all'aumentare del numero di giri, è dapprima decrescente, raggiunge un valore minimo e poi cresce
In un motore endotermico, l'andamento della curva di potenza all'aumentare del numero di giri, è dapprima crescente, raggiunge un valore massimo e poi decresce
In un motore endotermico, l'andamento della curva di potenza all'aumentare del numero di giri, è dapprima decrescente, raggiunge un valore minimo e poi cresce
L'aumento dello sforzo di trazione si ottiene aumentando il carico sul veicolo
L'aumento dello sforzo di trazione si ottiene inserendo marce ridotte
L'aumento dello sforzo di trazione si ottiene inserendo rapporti di trasmissione più alti
L'aumento dello sforzo di trazione si può ottenere inserendo rapporti di trasmissione più alti
L'emissioni inquinanti non dipendono dall'aerodinamica del veicolo
L'uso frequente del cambio di velocità comporta un minor consumo di carburante
La coppia di un motore endotermico è un prodotto tra una forza e una lunghezza
La coppia di un motore endotermico è una somma tra una forza e una lunghezza
La coppia motrice è generata dalla forza applicata dal pistone sull'albero motore attraverso la manovella
La coppia motrice è generata dalla forza applicata dal sistema frenante sui mozzi delle ruote
La corretta scelta del rapporto del cambio consente di mantenere il motore nel campo di stabilità
La curva di coppia di un motore endotermico descrive il valore della coppia al variare del numero di giri
La curva di coppia di un motore endotermico descrive il valore della coppia al variare del peso del veicolo
La curva di potenza di un motore endotermico descrive il valore della coppia al variare delle dimensioni del veicolo
La curva di potenza di un motore endotermico descrive il valore della potenza al variare del numero di giri
Lo sforzo di trazione alla periferia delle ruote deve aumentare se aumentano le resistenze che si oppongono al moto del veicolo
Lo sforzo di trazione alla periferia delle ruote è costante e non dipende dalla marcia inserita
Lo sforzo di trazione alla periferia delle ruote è più alto quando sono inserite marce basse
Lo sforzo di trazione alla periferia delle ruote è più basso quando sono inserite marce basse
Nel cambio di velocità il numero di marce è direttamente proporzionale all'elasticità del motore
Nella curva di coppia il numero di giri corrispondenti alla coppia massima coincide con quello di massimo rendimento
Nella curva di coppia, il numero di giri corrispondente alla coppia massima coincide con quello di massimo consumo
Nella curva di potenza, il numero di giri corrispondente alla massima potenza coincide con quello di coppia massima
Nelle curve di potenza e di coppia di un motore il numero di giri corrispondente alla coppia massima è inferiore a quello di potenza massima
Nelle salite percorse con il veicolo carico è opportuno mantenere il motore a un numero di giri compreso nell'intervallo ottimale indicato dal contagiri
Nelle salite percorse con il veicolo carico è opportuno variare la marcia quando l'indicatore del contagiri esce dal campo ottimale
Nelle salite percorse con il veicolo carico non si devono mai usare le marce ridotte
Nelle salite percorse con il veicolo carico occorre fare attenzione a non superare il regime di coppia massima
Nelle salite percorse con il veicolo carico occorre una marcia bassa, che corrisponde a sforzi di trazione maggiori
Occorre inserire una marcia che consenta di mantenere un numero di giri prossimo a quello di minor consumo specifico
Occorre inserire una marcia più alta per affrontare lunghe discese e sfruttare l'effetto frenante del motore
Occorre inserire una marcia più alta per affrontare salite con il veicolo carico
Occorre inserire una marcia più alta se il numero di giri del motore scende troppo sotto quello di coppia massima
Occorre inserire una marcia più bassa se il numero di giri del motore scende troppo sotto quello di coppia massima
Per ridurre le emissioni inquinanti, il motore deve costantemente girare al massimo numero di giri
Una marcia appropriata al carico del veicolo e alle condizioni planoaltimetriche della strada consente di diminuire il consumo di carburante
NEWS
Patente A: si può portare un passeggero se si ha il foglio rosa?
Rinnovo patente